Chester Himes – E se grida, lascialo andare (1996)

Chester Himes – E se grida, lascialo andare (1996)
Epub
«Da qualche parte, nei recessi della mia mente, una sottilissima voce insistente continuava a bisbigliarmi: Bob, nessun negro ce l’ha mai fatta ». La carriera di Bob, nero americano, è una carriera al contrario, verso il basso. Giovane universitario che svolge un lavoro di responsabilità in una fabbrica di guerra, fidanzato con una bella ragazza dell’upper class nera, tuttavia un gorgo lo trascina al degrado, fino alla perdita di tutto e il ripristino dell’unica legge che possa regolare la vita di un giovane nero americano: la violenza emarginante. E se grida, lascialo andare racconta la vita esemplare di un nero in America inghiottito da un gorgo, non da un abisso in caduta libera, che nasce dal gioco combinato di due opposte forze: la legge reale dell’odio razziale, la legge scritta dell’eguaglianza di tutti gli americani. Se Bob non fosse testardamente illuso sull’uguaglianza tra bianchi e neri, l’odio non lo risucchierebbe, resterebbe a circondare di limiti invalicabili la sua esistenza, come per gli altri pochi neri di successo, perché è quell’odio la legge vera dell’America. Chester Himes è in Italia conosciuto per i suoi polizieschi, mentre è assente la sua letteratura maggiore. Cronologicamente e logicamente questo suo libro, scritto nel 1945 è tra due ideologie, il comunismo di Richard Wright che narrava di una disperazione nera nel cui cuore albergava però la speranza di una liberazione di classe, l’ottimismo gradualista kennediano il cui prodotto perspicuo più che un libro è forse un film, Indovina chi viene a cena. E di entrambe le ideologie, E se grida, lascialo andare rappresenta il negativo, e questo carattere ne sigla la superiore attualità rispetto a loro. La storia del giovane Bob che parte bene e da innocente finisce male, significa qualcosa che, più lontana nel tempo, è più vicina nella esperienza dell’oggi: l’odio razziale è, per i neri, una legge originaria della vita americana, è una costituzione vera, una dichiarazione di dipendenza più forte della Dichiarazione di Indipendenza.

Download

Easybytez

Loading...