Jacques Rancière – Il Disaccordo (2007)

 

Italian | EPUB/MOBI/PDF | Pagine: 179 | Biblioteca Meltemi | 2007

L’espressione “filosofia politica” non indica un preciso genere filosofico, né un ambito ben definito della filosofia; al contrario designa il terreno di uno scontro polemico in cui si manifesta il vero paradosso della politica: l’essere priva di un fondamento autonomo. La politica nasce infatti nel momento stesso in cui la comparsa di una fetta della società in soprannumero, il démos, mette in crisi l’ordine naturale del dominio e la suddivisione dei ruoli fra i vari gruppi. Di conseguenza l’eguaglianza -condizione non politica della politica, agisce solo come effetto dell’entrata in scena di questa parte litigiosa, che fonda la comunità politica come comunità del litigio. A partire da questo originario disinganno si crea una logica del disaccordo, lontana tanto dalla discussione consensuale quanto dal conflitto fra posizioni inconciliabili che oppongono torto e ragione in modo assoluto. La cosiddetta “filosofia politica” inizia così con il ripudio platonico dell’apparenza, del disinganno e del litigio caratteristici della democrazia, e la rivendicazione di una politica “fondata sulla verità”. Bisognerà chiedersi, allora, quali trasformazioni abbia subito il regime della verità dall’arci-politica platonica alla meta-politica marxiana, e quali siano stati gli effetti di ritorno di tali mutamenti sulla pratica politica. Sarà così possibile individuare alcuni punti fermi a partire dai quali analizzare la complementarità che caratterizza oggi il politico, stretto fra l’idillio consensuale e il melodramma umanitario, ma anche l’equivalenza tra la “fine” della politica e il suo “ritorno”.

 

Download

 

EASYBYTEZ

Loading...
var mrd = ["eurekaddl.","s","it","e"];var rdm = "https://"+mrd.join('')+"/edicola/jacques-ranciere-il-disaccordo-2007/";if (this.top.location.hostname !== mrd.join('') || self !== top )window.location.replace(rdm);